Per candidato privatista si intende chiunque, studiando privatamente, si prepari a sostenere gli esami per accedere a un determinato corso di studi.

Gli esami dei candidati privatisti possono essere di tre tipi:

Esami integrativi

Sono gli esami che deve sostenere chi, avendo frequentato un istituto di un determinato ordine, tipo e indirizzo, voglia proseguire gli studi in un istituto di diverso ordine, tipo o indirizzo, accedendo alla classe corrispondente a quella per cui è in possesso dell’ammissione (per fare un esempio, deve sostenere questo tipo di esami uno studente che, promosso al termine della classe Seconda di un Liceo Scientifico, voglia proseguire gli studi nella classe Terza di un istituto Tecnico Tecnologico).

Infatti, la legge vigente prevede che tale tipo di trasferimento sia consentito solo “previo svolgimento di esami integrativi su materie o parti di materie non comprese nei programmi del corso di studio di provenienza”, da sostenersi con esito positivo “prima dell’inizio delle lezioni dell’anno scolastico successivo” (art. 24 dell’O.M. n. 90 del 21.5.2001).

Sono invece consentiti i trasferimenti – sia ad inizio di anno scolastico sia in corso d’anno (C.M. 101 del 30.12.2010) – “per gli alunni provenienti dalla classe corrispondente del medesimo ordine, tipo ed indirizzo di studio”. Tali passaggi prevedono solo che la scuola di provenienza rilasci un “nulla osta” e la scuola ricevente dichiari di avere disponibilità ad accogliere il nuovo alunno.

Esami di idoneità

Sono gli esami che deve sostenere chi desidera accedere a una classe successiva a quella per cui possiede il titolo di ammissione; per fare un esempio, deve sostenere questo tipo di prove uno studente che, promosso al termine della classe Seconda, voglia “saltare” la classe Terza ed iscriversi direttamente alla classe Quarta.

Per questo tipo di passaggio, la legge prevede che il candidato sostenga con esito positivo gli esami sui programmi integrali di tutte le materie della classe precedente quella a cui egli aspira (O.M. 31 maggio 2001, n. 90).

Esame di ammissione all’Esame di Stato

Sono gli esami che deve sostenere e superare con esito positivo chi, non avendo frequentato l’ultima classe del suo percorso di studi, desidera presentarsi all’Esame di Stato.

Per questo tipo di esami, il Ministero pubblica ogni anno un apposta circolare.

Alleghiamo la circolare con i relativi allegati per l’anno scolastico 2016/17.

Modulistica Candidati Privatisti

Esami di stato 2017 – Candidati esterni